Condomino moroso sotto i 5.000 euro

4 Marzo 2019

Condomino moroso sotto i 5.000 euro, il caso, il caso, il ricorso al decreto ingiuntivo

Condomino moroso sotto i 5.000 euro

La Cassazione con sentenza 21227 del 28 agosto 2018 ha stabilito che se la controversia con un condomino non supera 5.000 euro, occorre appellarsi al giudice di pace.
Viene così sancita la non competenza del tribunale ordinario per morosità inferiori a 5.000,00 euro, così come dettato dall’ art. 7 del codice di procedura civile.

Il caso

Impugnava la delibera dei lavori straordinari. Indipendentemente dalla natura con cui è insorto il debito, occorre fare riferimento soltanto all’entità della spesa e non le motivazioni della richiesta di annullamento della delibera con cui venivano approvati i lavori.

Il ricorso per decreto ingiuntivo

Deve essere:

  • richiesto dall’Amministratore per il tramite di un legale;
  • rivolto contro il proprietario dell’immobile;
  • il consuntivo e relativo riparto devono essere stati approvati.

Per le cause di valore inferiore ai 5.000,00 euro il ricorso per ottenere il decreto ingiuntivo viene depositato presso l’ufficio del Giudice di Pace. Il decreto ingiuntivo non è immediatamente esecutivo. Se il debitore ritiene ingiusto il decreto può proporre opposizione entro 40 giorni.

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Calcola Preventivo

Calcola un preventivo per conoscere le nostre tariffe.

Stima costi condominiali annuali: Calcola
Chiedimi
1
Posso aiutarti?
Sono il tuo assistente virtuale di Webcondomini!. Come posso aiutarti?