Come gestire le perdite d’acqua in condominio

26 Gennaio 2022

Come gestire le perdite d’acqua in condominio

Un tubo che si rompe o un rubinetto rimasto aperto mentre si è fuori casa: le cause di un’infiltrazione d’acqua posso essere diverse e arrecano un bel problema da risolvere se accade all’interno di un condominio dove difficile è evitare discussioni e incomprensioni.
Eh sì, perché non possiamo scegliere i vicini di casa e le problematiche che interessano il palazzo portano molto spesso a spiacevoli liti e incomprensioni rendendo i rapporti con il vicinato davvero complessi. Così accade che ci si chiede chi è responsabile del danno e chi dovrà risarcire – dal punto di vista legale – e in quale modalità è bene gestire il problema individuando soluzioni più idonee.

Problemi legali: chi è responsabile del danno?

L’art. 2051 del codice civile distingue due situazioni che definiscono le responsabilità del danno. Nel caso in cui il guasto sia avvenuto per le tubature di proprietà di un singolo condomino, sarà lui stesso a dover provvedere a spese e gestione.
Nel caso in cui la rottura sia avvenuta lungo la colonna di scarico o in una parte comune, vien da sè che le responsabilità ricadranno sul condominio: è proprio questa la situazione che ci interessa. A volte capita però che il singolo condomino riesca a provare che il danno avvenuto nel suo appartamento sia accaduto in modo fortuito, anche in questo caso ne risponde il condominio. È necessario avere a portata di mano tutta la documentazione dell’impianto idrico del palazzo che in genere è di proprietà del condominio fino al punto in cui le tubature si diramano negli appartamenti. Quindi ogni guasto che interessi i tubi presenti nella casa di proprietà saranno a carico del singolo, mentre quelli che riguardano le tubature verticale – che mettono in comunicazione gli appartamenti – a carico sempre del condominio. Esiste un caso avverso che potrebbe creare problema ulteriore, quello in cui l’infiltrazione si trova nel raccordo tra un tubo di proprietà privata e uno di proprietà del condominio: in questo caso è fondamentale definire il punto d’origine del guasto. Qualora i condomini avessero già
provveduto alla riparazione, ci si affiderà all’assicurazione del condominio che coprirà le spese. In genere affidarsi ad un perito per definire le parti interessate e le rispettive spese è sempre la scelta più giusta, mentre per la riparazione del danno è importante affidarsi ad un professionista disponibile in zona. Per i condomini situati al centro di Roma è consigliato un servizio molto efficiente, che fornisce un idraulico h24 a Roma Centro entro un’ora dalla chiamata.

Problemi di gestione: chi chiamare?

Dal momento che la situazione emersa risulta essere un’urgenza, l’amministratore del condominio, secondo l’art. 1135, non è tenuto a richiedere un’assemblea condominiale.
Per prima cosa dunque è necessario chiamare un tecnico e farlo in fretta per definire le cause
dell’infiltrazione. A questo proposito per evitare che nascano si da subito discussioni, sarebbe meglio che siano entrambe le parti coinvolte a scegliere a chi affidarsi.
Il passo successivo è quello di scrivere una lettera da inviare con raccomandata sia al proprietario del bene, sia all’amministratore del condominio anche nel caso in cui fosse dubbia la provenienza dell’infiltrazione. Questo passaggio è da eseguire velocemente per evitare la prescrizione, poiché il risarcimento del danno si prescrive in cinque anni dal giorno in cui è avvenuto il guasto. Se questa lettera non produce risposte in tempi brevi è necessario rivolgersi ad un avvocato che provvederà ad individuare il procedimento più idoneo che risolva la problematica in tempi contenuti.
Certamente una diffida da parte di un legale potrebbe avere effetti persuasivi e accelerare la pratica.

Amministratore condomini a Roma www.webcondomini.net

Clicca su una stella per valutarla!

Valutazione media 4 / 5. Numero voti: 3

No votes so far! Be the first to rate this post.

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Calcola Preventivo

Calcola un preventivo per conoscere le nostre tariffe.

Stima costi condominiali annuali: Calcola
Chiedimi
1
Posso aiutarti?
Sono il tuo assistente virtuale di Webcondomini!. Come posso aiutarti?