• 27 GEN 19
    • 0
    Il Condominio e la blockchain

    Il Condominio e la blockchain

    Il Condominio e la blockchain

    Condividere la documentazione condominiale non è una novità, ma se il registro condominiale dei documenti lavorasse su blockchain sarebbe una rivoluzione.

    Fantascienza o realtà?

    Un archivio digitale che permette una certificazione temporale dei documenti condominiali messi in condivisione sul sito è realtà, si chiama Condominio Advisor.”

    Webcondomini.net condivide l’idea di Condominio Advisor

    Webcondomini.net nasce nel 2013 con l’idea di massimizzare la comunicazione e la condivisione nella gestione in condominio.

    Dato che l’Amministratore non può essere presente quotidianamente in condominio, tutto ciò che avvicina l’Amministratore al Condominio è un mezzo per una buona gestione soprattutto quando si parla di comunicazione, e se questa comunicazione è il futuro allora non dobbiamo che abbracciarla.

    Uno Studio attento alle novità per la gestione del condominio

    Lo Studio Padovani Borrelli presta particolare attenzione ai molteplici aspetti e alle evoluzioni tecnologiche del mondo delle cripto valute e le applicazioni potenziali per i Condomini.

    Pensiamo che le cripto valute e la blockchain rappresentino il futuro del denaro non più gestito da intermediari come istituzioni bancarie o governi, un mondo che non è ancora il presente ma che non tarderà ad arrivare.

    La nuova economia della partecipazione sta entrando lentamente anche nella vita condominiale anche grazie a Condominio Advisor.

    Cos’è Condominio Advisor

    Condominio Advisor è il primo registro condominiale che lavora su blockchain dove l’Amministratore può archiviare i documenti in una sezione dedicata in cloud attraverso una marca temporale emessa da Open Timestamp (OTS) che certifica la data di caricamento e l’immutabilità.

    Attraverso questo registro:

    • Tutti i condòmini possono caricare i propri documenti certificati.

     

    • Tutti i condòmini possono consultare gli altri documenti certificati del condominio.

     

    Senza entrare nel tecnicismo, basta sapere che il sistema crea per la documentazione “un’impronta digitale” informatica che garantisce la corrispondenza del contenuto con quella cartacea e il documento non potrà mai più essere modificato.

    Ringraziamento: un ringraziamento al sito cryptonomist.ch che ha trattato l’argomento e che seguiamo quotidianamente.

    FONTE: www.cryptonomist.ch

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream