• 23 NOV 14
    • 54

    Suddivisione delle spese tra conduttore (inquilino) e locatore (proprietario)

    Non è l’Amministratore il soggetto preposto alla suddivisione delle spese tra conduttore (inquilino) e locatore (proprietario). La norma, all’art. 1576 c.c. afferma che:

    << a seguito del pagamento del bollettino condominiale da parte del locatore, lo stesso, suddivide eventualemente le spese a suo carico, e chiede la restante parte al conduttore >>.

    Il pagamento del bollettino condominiale da parte del conduttore al locatore, deve realizzarsi entro 2 mesi dall’emissione, termine entro il quale il proprietario locatore può rivalersi attraverso un’azione giudiziale.

    Questa come dicevamo è la prassi, ma l’usanza vuole che sia l’Amministratore ad eseguire tale suddivisione e che sia il conduttore a pagare la rata condominiale.

    Vi siete mai posti la seguente domanda: A chi spetta il compenso all’amministratore, al conduttore o al locatore ?

    Sempre parlando di usanze sbagliate, è il conduttore che paga il compenso dell’amministratore, ma come tutte le usanse che non hanno regole questa procedura non è corretta.  A nostro giudizio, maturato in diversi convegni, in ultimo al convegno ANACI tenutosi in data 22/11/2014, dove l’avvocato Patti, ha commentato la corretta prassi secondo la quale l’Amministrazione condominiale è di interesse sia del locatore che dell’inquilino, ne segue che, la una spesa va suddivisa al 50%.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream