• 12 MAR 19
    • 0
    Rifare la facciata di un condominio quanto costa?

    Rifare la facciata di un condominio quanto costa?

    Rifare la facciata di un condominio quanto costa?

    Il tuo edificio è trascurato? in assemblea si sentono voci del tipo … rifacciamo le facciate?

    Sei senza dubbio preoccupato per il costo ed è comprensibile, la tinteggiatura delle facciate di un condominio è sicuramente un’opera costosa.

    Le delibere di assemblea per il rifacimento delle facciate

    Essendo una parte comune qualsiasi opera va deliberata in assemblea. Anche se trattiamo una sola facciata, la spesa dovrà essere ripartita con la tabella “A” (proprietà). Per l’approvazione occorrono 500 millesimi, ovvero la metà del valore del condominio. Se è necessaria occorre comunicazione al Comune per l’inizio attività (CIL).

    Il rifacimento della facciata è una spesa ordinaria o straordinaria?

    Il testo unico per l’edilizia considera ordinaria un’opera di ripristino con materiali che hanno le stesse caratteristiche e colori di quelli preesistenti.

    Se l’opera ordinaria avete ugualmente l’accesso alla detraibilità per i lavori?

    Questa argomentazione è stato uno degli aspetti della normativa più difficili da interpretare ossia la differenza tra interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Su questo argomento l’Agenzia delle Entrate ha messo un punto:

    • Condomini: sono detraibili anche gli interventi di manutenzione ordinaria sulle parti comuni degli immobili prevalentemente ad uso residenziale.

    Se si agisce su elementi strutturali, ovvero operando dei cambiamenti, è necessaria la pratica comunale SCIA.

    Muovere i primi passi

    E’ consigliata la nomina di un professionista: ingegnere, geometra o architetto che verifichi l’esattezza della messa in opera e la qualità dei materiali. Redigerà un capitolato che consegnerà alle imprese contattate, le quali prezzeranno le varie voci e calcoleranno il totale della spesa.

    I professionisti che orbiteranno intorno alla realizzazione dell’opera dovranno:

    • Direzione dei Lavori ossia il controllo che i lavori vengano realizzati a regola d’arte e nel rispetto del computo, del capitolato e nei tempi previsti.
    • Richiesta di occupazione del suolo pubblico, qualora il ponteggio o l’area di cantiere interessi un’area pubblica.
    • Richiesta autorizzazione alla Soprintendenza per edifici sottoposti a tutela.
    • Nomina di un coordinatore per la sicurezza.
    • Documento di comunica Asl.

    Quanto costa?

    Non potendo fare calcoli a misura prenderemo un esempio a corpo di un condominio di 4 piani (11 metri di larghezza x 13 di altezza) abitato da 10 condomini:

    • Allestimento di cantiere: 2.000 €
    • Allestimento di ponteggio completo: 13 €/mq
    • Demolizione di intonaci esterni: 10 €/mq
    • Formato dello strato di intonaco: 25 €/mq
    • Tinteggiature murature esterne: 10 €/mq

    TOTALE + IVA = Circa € 50.000,00

    Al totale va aggiunto:

    • Direzione lavori: 6 % del costo complessivo dell’opera.
    • Coordinatore per la sicurezza: 3 %.
    • Amministratore: 3% delle opere

    FONTE: Finanazaonline.it

    Ristrutturazioni.com

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream