• 15 MAG 19
    • 0
    Chi può essere presidente e segretario nell’assemblea condominiale

    Chi può essere presidente e segretario nell’assemblea condominiale

    Chi può essere presidente e segretario nell’assemblea condominiale

    Esistono due figure fondamentali nelle assemblee di condominio, il Presidente e il Segretario.

    Anche se il presidente e il segretario hanno spesso dei ruoli marginali nello svolgimento delle assemblee, una loro partecipazione attiva, in particolar modo in condomini litigiosi, con il loro supporto attivo possono coadiuvare il lavoro dell’amministratore come ulteriore strumento efficace di conduzione dell’assemblea.

    Infatti, almeno in teoria, il Presidente dirige l’assemblea, può sospenderla e in casi estremi anche allontanare i condòmini incivili.

    Una assemblea, veloce e pacifica può invogliare i condomini ad una maggiore partecipazione e condivisione

    La disciplina dei ruoli del Presidente e del Segretario

    Non esiste nessuna norma che disciplina questi ruoli, e citazione del loro ruolo all’ interno del codice civile è di totale assenza.

    Chi può svolgere tali ruoli?

    Qualsiasi condòmino o un delegato. La funzione di segretario può essere svolta anche        dall’ amministratore, mentre non può in alcun caso svolgere la carica di presidente in quanto la sua figura di esecutore delle delibere non permette tale ruolo.

    Elezione del presidente di assemblea

    L’elezione del presidente può essere fatta con voto a maggioranza semplice dei presenti o come spesso succede per silenzio assenso, o in casi estremi per chiamata dell’amministratore che invita una persona che ritiene particolarmente adatta a tale ruolo o semplicemente perché sa che è disponibile.

    E se il presidente non viene nominato?

    Succede anche che in assenza di una persona che si propone di fare il presidente, la mancata nomina non comporta l’invalidità delle delibere. Diverso è il caso in cui non è presente la figura del presidente e il segretario è l’amministratore. In questo caso l’assemblea è nulla.

    Resta il fatto che nelle delibere condominiale la sottoscrizione del verbale da parte del Presidente e del Segretario costituiscono due elementi inopponibili alla nullità dei verbali.

    Sapevate che la presenza dell’amministratore in assemblea non è obbligatoria?

    Dato il ruolo del presidente e del segretario, la presenza dell’amministratore è superflua.

    Presidente e il Segretario, firmato il verbale consegnano lo stesso all’ amministratore che metterà in pratica le decisioni dell’assemblea.

    Questo in teoria, nella pratica l’amministratore è sempre presente, perché la sua figura è necessaria come indirizzo e orientamento tra le varie problematiche che solo lui conosce nel suo insieme.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream